venerdì 24 luglio 2020

recensione SE MI GUARDI ESISTO - Fabrizio Caramagna


Titolo: Se mi guardi esisto
Autori: Fabrizio Caramagna
Genere: Romanzo
Casa Editrice: Mondadori 
Link D'Acquisto: clicca qui

"Le stanze più importanti sono quelle dei sorrisi e delle lacrime"

Ma voi lo conoscete il sito aforisticamente.com? Son certa di si, chi non lo conosce!
Che sia per trovare una frase carina, un augurio di compleanno particolare, un messaggio della buonanotte, ognuno di noi avrà consultato almeno una volta questo sito.
La cosa carina è che solo oggi ho scoperto che è stato creato nel 2009 da Fabrizio Caramagna.
Brava Ludovica, sempre sul pezzo. 
Comunque, confessioni a parte, 3..2..1.. via!

Se mi guardi esisto è bellezza.
Quella bellezza nascosta dal dolore, quella bellezza delle nuove cose, quella bellezza inaspettata.
Quella bellezza al quale non siamo abituati, che a volte intimorisce, ma alla fine sorprende.
Quella bellezza che vi fa venire voglia di abbracciare questo libro, stringerlo forte forte e sorridere guardando il cielo.

Se mi guardi esisto è una storia d'amore nella maturità degli anni dei protagonisti, che si porta il peso del passato di entrambi, ma anche i timori per il futuro.
E' una storia raccontata in brevi pagine, in poche righe, in pure poesia.
E' una storia dolce, delicata, dolorosa. 

Se mi guardi esisto è tutto ciò che di più bello c'è nell'amore.. nell'amare.
Ma è anche tutto ciò che di più brutto può succedere, quando qualcosa accade. 
E' quel barattolo di emozioni che solo la persona giusta può liberare.
E' una delle storie più tenere che io abbia letto. 

Lo stile dell'autore, particolare e inconfondibile, spicca anche questa volta. Proverete infinite sensazioni diverse in ogni parola, vi innamorerete ad ogni pagina, farete scendere una lacrima quando avrete finito. 
Poter dedicare anche solo pochi minuti al giorno a questo libro e poterne respirare a pieno il profumo, è stato qualcosa di unico, bello.  






venerdì 17 luglio 2020

recensione APRITI CIELO - Franco Lombini e Mario Tadiello


"Buongiorno Signore e Signori, vi ringraziamo per aver scelto di volare con noi. Allacciate la cintura di sicurezza perché a breve il Capitano procederà con il decollo. Franco e Mario sono i due assistenti di questo volo e siamo certi vi divertirete con la loro piacevole compagnia."


Ecco, dopo aver letto Apriti cielo!, credo proprio di meritarmelo un volo con questo annuncio.
Dopo essermi sbellicata dalle risate con i loro racconti, dopo aver amato le loro parole, dopo essermi affezionata a tanti personaggi, un volo con questi due steward sarebbe un sogno! 

Franco Lombini e Mario Tadiello, due assistenti di volo di linea britannica, e hanno deciso di mettere nero su bianco, solo alcuni dei tanti aneddoti che potrebbero raccontarci. 
Perché siamo abituati alle solite barzellette, ai cliché scontati, ma a questi episodi, vi assicuro che non si è preparati.
Non potrete non innamorarvi della Signora Barellini, dell'australiana, o ancora di George o Mary, ma il mio preferito è il signore del racconto numero 40, quello che ci insegna ad usare l'astuzia ed urla come se non ci fosse un domani "oggi non mi faccio l'insulinaaaaa!". 
Credetemi sulla parola se vi dico che queste storie sono super divertenti, ma soprattutto che il modo di raccontarla di Mario e Franco, è strepitoso.
Ironia tagliente, frasi brevi, infinita pazienza. Ecco il cocktail perfetto da bere per gustare al meglio questo libro.

Si dice se un uomo fa ridere una donna, l'ha già conquistata. Qui, di uomini che vi faranno ridere ce ne sono due. Ditemi voi se non è fortuna questa!? 

Foto della presentazione-spettacolo al Cohen Jazz Club a Verona.

Loro sono due steward fuori dal comune, un duo fantastico, inimitabili. Il loro libro è originale, scorrevole e piacevole. Le loro presentazioni quindi, non potevano essere qualcosa di ordinario e pacato, ma dovevano necessariamente (a mio parere) diventare quello che sono oggi: dei veri e propri spettacoli. 
Se siete curiosi (e fareste bene), trovate di seguito il link di un video fatto dal TG Toscana, nel quale viene riassunto al meglio tutto ciò che questi due autori riescono a trasmettere ( clicca qui ). 








mercoledì 15 luglio 2020

recensione CARINO, MA NON E' IL MIO TIPO! - Federica Di Iesu


Sabrina ha 35 anni, non ha ancora trovato il lavoro giusto per lei e vive nell'albergo della sua amica Diana.
"Carino, ma non è il mio tipo!" è la risposta di Sabrina ogni volta che le viene chiesto un parere su un ragazzo. Delusa dall'ultima storia d'amore, ha alzato un muro con queste parole, perché adesso vuole solo pensare a se stessa, a trovare un lavoro e realizzarsi. 
Ma, quel ragazzo che lavora nell'albergo di Diana, che è costretta a vedere ogni giorno, forse non è solo carino ma incompatibile con lei, forse è qualcosa di più. 
No dai, cosa dico.. ha esattamente dieci anni in meno di lei. Mentre lui si diverte ad uscire con gli amici, lei lotta per coprire una ruga o tingersi i capelli bianchi. Niente da fare, anche lui questa volta sarà uno dei tanti "carino, ma non è il mio tipo!". 

Succede però, che a volte, la vita vada avanti e faccia accadere cose senza chiedere il permesso. 
Succede che un favore fatto ad un'amica, diventi il primo incontro importante.
Succede che il lavoro della tua vita, forse l'hai sempre avuto sotto gli occhi senza mai vederlo davvero. 
Succede che testa e cuore bisticceranno spesso, ma per qualche millisecondo troveranno il loro punto d'incontro, sta a te riconoscerlo, coglierlo al volo e andare avanti senza tradire nessuno dei due.
Perché Sabrina ha imparato che non bisogna mai dire mai, che le cose inaspettate sono le migliori, che basta buttare giù qualche mattoncino ed il muro intorno a noi crollerà. 

Sabrina è maldestra, impacciata, dal cuore grande. Sarà impossibile non amarla, ridere dei suoi disastri, imbarazzarsi per le sue figuracce, gioire dei suoi successi. Sabrina è un vulcano pronto ad eruttare, aspetta solo il momento giusto (e la persona giusta) per farlo, ed essere accanto a lei, leggendo la sua storia, è stato bellissimo. 

Federica Di Iesu, con questo libro frizzante, mi ha piacevolmente tenuto compagnia per diversi giorni. 
L'amore è nato dopo qualche pagina, perché all'inizio sembrava che il libro non mi avesse particolarmente colpita, ma con il susseguirsi della storia, mi ha piacevolmente conquistata.
E' un libro perfetto per questa stagione, da leggere sotto l'ombrellone, con vista mare, ma possiamo anche accontentarci del divano di casa nostra, perché, non è il luogo a fare la differenza, ma la persona con cui siamo. 
Un libro di rivincita personale, di nuovi inizi, di sogni mai chiusi in un cassetto. 

recensione TIMOTHY WALTON E L'OSPEDALE DEI VAMPIRI - Manuela Bassetti

Titolo:  Timothy Walton e l'ospedale dei vampiri Autore:  Manuela Bassetti Casa Editrice:  Errekappa edizioni Genere:  libro per bambini...